Scegliere il pannello della porta blindata, ecco come si fa

Una porta blindata è per la nostra casa o il nostro luogo di lavoro una spiccata garanzia di massima sicurezza. Grazie ad una porta blindata possiamo proteggere i nostri beni, la nostra casa: tuttavia i materiali dai quali essa è composta spesso non privilegiano certo la bellezza estetica, puntando piuttosto sulla solidità e sulla resistenza della stessa.

Struttura, performance e dimensioni della porta blindata sono importanti, ma come ben si sa anche l’occhio vuole la sua parte.

Insomma, anche l’estetica è da considerare quando si tratta di acquistare una porta blindata. Ma grazie alla presenza di pratici pannelli che possono essere comodamente apposti sulla struttura stessa, scegliere l’estetica perfetta non è più difficile, anzi.

Il pannello della porta blindata consiste in un rivestimento che può essere di diversi colori, stili, materiali, e che serve per migliorare e per unificare l’aspetto estetico esterno ed interno della porta di sicurezza.

Come apprendiamo dalle pagine del sito di questa azienda specializzata in pannelli per porte blindate, fortunatamente ad oggi esistono davvero tantissime tipologie di pannelli per porte blindate che sono idonei per andare incontro a tutte le esigenze di stile.

Ma come si sceglie il migliore pannello della porta blindata? Ecco qualche consiglio utile da tenere da conto nel corso della scelta.

Il pannello della porta blindata da esterni

Il pannello della porta blindata consiste nel pannello che, come si desume dal nome, si trova sull’esterno della porta. Sotto questo punto di vista spesso si ha un po’ di limite nella scelta, per due motivi. In primo luogo, bisogna optare per un pannello della porta blindata di un materiale tale da sapere resistere anche alle intemperie, alla pioggia, al sole, all’escursione termina. In secondo luogo, il codice civile vieta di scegliere elementi esterni nei condomini che alterino il decoro architettonico, ossia lo stile del pannello della porta blindata da esterno in un condominio deve richiamare quello delle altre porte esterne. Diverso invece è il discorso per una casa indipendente, dove può essere scelto in modo autonomo anche lo stile del pannello stesso.

Ma passiamo a vedere i materiali: quando si sceglie il pannello da esterno è bene rivolgersi a materiali molto resistenti, ad esempio il legno anche massello è da escludere perché tende a deformarsi con gli agenti atmosferici e a rovinarsi, a meno che non sia trattato meticolosamente. Lo stesso discorso si può fare anche per i derivati del legno. Il PVC e l’acciaio sono le soluzioni migliori che coniugano resistenza ed isolamento termico: ricordiamo inoltre che il PVC è un materiale che può imitare lo stile di altri, compreso quello del legno. Il discorso è almeno in parte diverso quando si tratta di scegliere lo stile del pannello da esterni che non dà direttamente sull’esterno, ma che è protetto ad esempio da un ingresso: in questo caso si può optare, a seconda delle situazioni, anche per una soluzione di legno.

 Il pannello della porta blindata da interno

Il discorso per il pannello della porta blindata da interno è radicalmente diverso, perché in questo caso si può scegliere il materiale che si vuole, dato che il pannello è protetto, e lo stile che meglio si coniuga a quello della casa. Potete optare per rivestimenti in vetro resina, pantografati o in compensato marino. Ma potete anche optare per soluzioni più economiche, ad esempio l’MDF, derivato del legno. Ovviamente un bellissimo pannello della porta blindata in legno massello farà una bella figura all’interno della vostra casa, come anche una soluzione in grès porcellanato che riesce ad imitare alla perfezione tantissimi stili di materiali differenti, adeguandosi a quello della casa.