Tavolo allungabile con panca fai da te: come si fa?

Avete sempre sognato di avere un tavolo in casa in grado di ospitare, al bisogno, qualche persona in più, ma lo spazio è davvero sacrificato e non sapete come fare? Se il vostro sogno è quello di ottenere un perfetto tavolo estensibile che è perfetto ad esempio per ospitare pranzi fra amici e cene in famiglia, allora la soluzione che potrebbe essere ideale per voi, consentendovi di avere più spazio al bisogno ma anche di risparmiarne quando non lo usate, è il tavolo allungabile. Questo tipo di tavolo è dotato di una prolunga che si può aprire il bisogno e che consente di aumentare lo spazio a disposizione sul tavolo anche di 4-5 coperti. Insomma, è una soluzione davvero irrinunciabile oggi come oggi, dove a causa degli spazi ristretti delle case siamo costretti a dover rinunciare a tavoli molto grandi, ma non abbiamo intenzione di rinunciare alla compagnia. Non è certo impossibile dotarsi di appositi sistemi per allungare tavoli e se amate il fai da te e volete mettervi alla prova rispetto alle vostre abilità di artigiani, potete anche procedere con la costruzione di un tavolo estensibile fai da te. Impossibile? Niente affatto. Ecco le istruzioni per costruire un tavolo estensibile fai da te con tanto di panca, con linee moderne e perfette davvero per ogni casa. Si tratta della soluzione perfetta per chi voglia cimentarsi con il fai da te, per chi ha voglia di costruire da solo un tavolo estensibile che possa servire le proprie esigenze in maniera perfetta. Ecco cosa vi serve per poter cominciare a lavorare su un tavolo estensibile con panca fatto in casa, con misure e materiali.

Attrezzi per costruire un tavolo estensibile

Cosa vi serve per riuscire a costruire un tavolo estensibile? Prendete un trapano con supporto ortogonale, una sega a disco, levigatrice, una fresatrice, il trapano per avvitare e qualche strettoio. Per il tavolo occorrono 16 pezzi di lamellare di noce spesso 26 mm, viti da legno auto filettanti, due rotelle, due piedi di plastica dura, tre cerniere invisibili, due guide scorrevoli lunghe almeno 1290 mm, colla che resiste all’acqua, olio indurente e solvente per olio, carta abrasiva, chiodi. Per poter creare una guida interna, usate le guide di alluminio che consentono di far scorrere la prolunga del tavolo estensibile avanti ed indietro in totale sicurezza. La misura della prolunga in genere è 900×1850 mm. Se si sfilano di lato le gambe è possibile procedere al ribaltamento della prolunga sotto i piani del tavolo. Per la panca invece occorre un lamellare di noce spessore 26 mm, bulloneria varia, viti da legno auto filettanti, colla che resista all’umidità e acqua, e lamelle domino.

Come edificare un tavolo estensibile

Per la costruzione di un tavolo estensibile vi consigliamo di utilizzare come materiale il legno lamellare di noce scuro, spessore 26 millimetri, che viene venduto in pannelli larghi. Per unire tutti i pezzi potete usare le lamelle domino, che sono note per essere particolarmente robuste e resistenti e per livellare tutto potete usare una fresatrice. Come si ottiene la prolunga di un tavolo estensibile? Nulla di eccessivamente difficile. Il tavolo in sostanza viene diviso in due parti, che sono connesse da due guide scorrevoli che scorrono su due robuste sfere. La prolunga è nascosta sotto il tavolo, nella maggior parte dei casi, e quindi è nascosta alla vista. Nel momento in cui serve allungare il tavolo, si estrae la prolunga e la si fa ruotare su un’asta che funge anche da blocco di sicurezza, il quale impedisce che il tavolo estensibile si possa accidentalmente chiudere.