Itinerario a Firenze alla scoperta della città

04

La magica città di Firenze è senza dubbio una delle mete turistiche italiane più in voga. E i motivi sono davvero tanti: un patrimonio artistico di prim’ordine, musei e opere d’arte ovunque, ottimo cibo e un clima benevolo quasi ogni giorno dell’anno. Firenze riesce sempre a stupire, da qualsiasi angolo la si guardi, ma per chi arriva in città la prima volta, e magari soltanto un weekend a disposizione, ecco un semplice itinerario che tocca i luoghi più importanti.

Tour del centro storico di Firenze

Il centro storico del capoluogo toscano è la zona della città dove si trovano tutti i monumenti principali. Qui si trovano anche tantissimi hotel di ogni categoria e molte delle case in affitto a Firenze, visto che i turisti alloggiando qui si troveranno vicini a tutte le attrazioni.

Piazza del Duomo

Iniziate quindi il tour del centro storico dalla splendida Piazza del Duomo, dove potrete ammirare il Campanile di Giotto e la Cupola di Brunelleschi: se la giornata lo consente, perdete un po’ di tempo per salire in cima ad uno di questi due edifici, da cui potrete ammirare un panorama della città davvero fantastico.

Piazza della Signoria

Dopo aver esplorato il Duomo e visitato il piccolo Battistero adiacente, è il momento di percorrere Via Calzaiuoli, la strada dello shopping della città, fino ad arrivare a Piazza della Signoria, la piazza sulla quale si affaccia Palazzo Vecchio, uno degli edifici più importanti di Firenze, oggi sede del comune.

Loggia dei Lanzi e Uffizi

In Piazza della Signoria potrete anche visitare la Loggia dei Lanzi, un vero e proprio museo a cielo aperto, dove alcune famose statue fanno bella mostra di sè, tra cui il Ratto delle Sabine di Giambologna e il Perseo con la testa di Medusa, di Benvenuto Cellini. Dietro la Loggia si trova uno dei musei più famosi del mondo, la Galleria degli Uffizi. Qui gli amanti dell’arte avranno davvero molte cose da vedere, tra cui la collezione più grande al mondo di Raffaello e Botticelli, oltre a numerose opere di Giotto, Tintoretto, Caravaggio, Leonardo da Vinci e molti altri artisti che hanno fatto la storia.

Ponte Vecchio e Oltrarno

Dopo questa indigestione d’arte, è tempo di attraversare il Ponte Vecchio, uno dei simboli della città, e ammirare le gioiellerie e oreficerie storiche che si trovano lungo di esso. Fatte le foto di rito, continuate lungo Via de’Guicciardini, fino ad arrivare all’imponente Palazzo Pitti, un altro degli edifici da non perdere a Firenze. Dietro di esso si estende l’enorme giardino di Boboli, una vera e propria oasi di pace e tranquillità, dove trascorrere alcuni momenti di relax prima di tornare alla vita frenetica di Firenze.

Piazza Santa Croce e la Basilica

Attraversate di nuovo Ponte Vecchio, o costeggiate l’Arno sul Lungarno Torrigiani per riattraversarlo sul Ponte alle Grazie, e dirigetevi verso est, poichè è qui che si trova Piazza Santa Croce, dove si erge l’omonima basilica. Questa piazza diventa spesso il cuore pulsante della città, ad esempio in occasione dei mercatini di Natale che si tengono a dicembre, oppure quando diventa il terreno di gioco per gli incontri del calcio storico fiorentino, una vera e propria istituzione in città.

Negli altri giorni invece, Santa Croce è “soltanto” la piazza su cui si affaccia una delle basiliche più importanti d’Italia: qui riposano alcune delle personalità incredibili che hanno fatto la storia del nostro paese, come Michelangelo Buonarroti, Galileo, Machiavelli, Vittorio Alfieri, Ugo Foscolo e Gioacchino Rossini. Fuori dal sagrato, sulla sinistra, si trova la statua di Dante, inaugurata alla presenza di Re Vittorio Emanuele II nel 1865.