Il Ponte del Diavolo di Cividale

Ponte_del_Diavolo (1)_800x533

Il Ponte del Diavolo a Cividale del Friuli è diventato uno dei simboli di questa cittadina in tutta Italia. Il ponte in questione, che solca il Natisone, ha una lunghissima storia molto affasciante che termina in quel nome – un po’ inquietante – che l’ha reso famoso nel mondo.

Nel Duecento il ponte in questione esisteva già ma era fatto solamente di legno. Nel 1442 cominciò la costruzione del ponte di pietra, che venne terminato cinque anni più tardi.
Nel 1501 venne completamente lastricato e nel corso degli anni vennero effettuati dei lavori di manutenzione per mantenere il ponte ben funzionante, dato che le piene del fiume erano tumultuose e questo passaggio era considerato di fondamentale importanza.

Il Ponte del Diavolo però era destinato a non avere pace: il 27 ottobre del 2017, nel corso della disfatta di Caporetto, il ponte venne fatto saltare per aria per rallentare l’avanzata del nemico che comunque nello stesso giorno riuscì a superare il fiume.
In pochi anni, comunque, il ponte di Cividale venne comunque ricostruito e venne fatto un esemplare che seguiva fedelmente le antiche forme, grazie ai rilievi precisi fatti qualche anno prima della distruzione da parte di un ingegnere del paese.

Il 18 maggio del 1918 il ponte venne inaugurato e nel 1945 i tedeschi cercarono di farlo saltare, fortunatamente però il ponte resistette e ancora oggi possiamo ammirarlo nel suo splendore.
Ma perché questo ponte ha un nome così tremendo, ‘del Diavolo’? Tutto si deve ad una antica leggenda popolare secondo la quale il diavolo avrebbe facilitato la costruzione del ponte in una sola notte, in cambio dell’anima della prima persona che vi avrebbe camminato sopra.

Gli abitanti della città, però, beffarono il diavolo: essi fecero camminare un cane (o un gatto, secondo la versione) sul ponte, facendo così prendere la sua anima al demonio, che arrabbiato se ne andò. Da quel momento, il ponte porta questo nome che lo ha fatto diventare famoso in tutta Italia.

Il Ponte del Diavolo è rappresentato in tantissime opere d’arte, dove viene dipinto in modo mirabile, perfettamente sposato nel contesto naturale e nel borgo antico di Cividale.
Per godere appieno della bellezza del Ponte del Diavolo, possiamo consigliarvi di sostare sulla estremità del ponte, nella riva sinistra; da qui si può vedere tutto il borgo antico di Cividale, le casette colorate che si arrampicano le une alle altre e le torri della chiesa.