Il crossover parla tedesco – eccovi il T-Roc

Roc

Il segmento dei crossover compatti è uno dei più interessanti del momento: le migliori cause automobilistiche ne hanno fatto terreno di scontro ed è spesso e volentieri qui che si testano design più arditi e i nuovi modi di pensare l’auto.

Ne è la prova T-Roc di Volkswagen, crossover compatto che non ha assolutamente nulla da invidiare a modelli che per stazza, consumi e prezzo di listino sono decisamente più impegnativi.

Il nuovo crossover compatto di casa Volkswagen è uno dei player più interessanti di questo particolarissimo e altrettanto popolare segmento. Vediamo insieme quali sono le novità che introduce nel settore e perché dovremmo considerabile una papabile prossima auto per il nostro garage.

Benzina o diesel: sei tu a decidere

Interessantissimo innanzitutto il prospetto allestimenti motore. Si parte da un 1.0 a benzina, che offre 116 cavalli, per passare al litro e mezzo sempre a benzina, da 150 cavalli, per finire sui diesel 2.0, da 110 cavalli.

Questo con la possibilità di scegliere allestimenti 4Motion con controllo elettronico della trazione integrale, per sfruttare i 110 cavalli del potente motore, a benzina o a diesel.

Connettività completa

Anche per quanto riguarda la connettività, siamo davanti ad una autovettura che non ha davvero nulla da invidiare ai segmenti del lusso. Possibilità di integrazione con AppleCar e con gli smartphone Android, T-Roc permette, in tutti gli allestimenti, di integrare vettura e smartphone e di visualizzare tutte le funzioni principali sul sistema di infotainment e anche sull’Active Info Display.

Interni colorati e di qualità

Quando si parla di Volkswagen, la mente non può che correre alle finiture di pregio e di assoluta solidità. Finiture che in T-Roc riprendono i colori della carozzeria esterna, lasciando a Volkswagen lo spazio di sperimentare il suo nuovo modo di concepire il design. Nuovo modo di concepire il design che sembra però, ed è il caso di dirlo, trovato già una quadratura del cerchio importante proprio nell’ultimo crossover compatto della casa tedesca.

Il tutto all’interno di un contesto abitacolo completamente digitalizzato, con la possibilità di integrare il sistema Active Info Display con schermo da 11,7’‘al sistema di infotainment da 8’’, con la possibilità di creare una Interaction Area tra i due display.

Qualità costruttiva, motori efficienti e prestanti, linee essenziali e accattivanti. T-Roc raccoglie la quintessenza di Volkswagen e la coniuga in un crossover compatto del quale continueremo a sentire parlare nei prossimi anni.