Estate INPSieme 2018: Tutte le novità 

estate inpsieme destinazioni

Ci siamo: finalmente, anche per quest’anno, è arrivata la conferma del bando Estate INPSieme. Il bando Estate INPSieme 2018 è appena stato messo online e quindi è possibile prenderne visione per poi prenotare le strutture e fare la domanda per via telematica.

Come si sa, l’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale, o INPS, ogni anno mette a disposizione per i figli dei dipendenti pubblici la possibilità di partecipare ad un’iniziativa davvero interessante, vale a dire il bando Estate INPSieme 2018.

Si tratta di una valida occasione di usufruire di queste borse di studio per partecipare a soggiorni estivi – sia in Italia che all’estero – di una o due settimane, per ragazzi fino da 7 a 14 anni e più per i soggiorni all’estero.

Ovviamente adesso che è uscito il bando ufficiale, e quindi anche quest’anno abbiamo la conferma del programma, è utile consultare il Catalogo delle Destinazioni estate INPSieme per scegliere fin da subito quella che si preferisce.

Anche quest’anno sono previste tantissime mete, tutte affascinati. Non solo in Italia, dove si conferma una grande partecipazione delle strutture ricettive al bando Estate INPSieme – ampliando così la possibilità di scelta dei fruenti il servizio – ma anche all’estero.

Malta, Inghilterra, Irlanda, Spagna, Germania, Francia e anche Russia: quest’anno l’offerta formativa è più ampia che mai all’estero, per rinforzare le proprie competenze linguistiche e grammaticali nelle lingue straniere.

Ma ci sono tantissime mete anche nelle varie regioni italiane, sia al mare che in montagna, ed anche in questo caso tante attività culturali e di divertimento per i giovani ospiti.

Un’occasione di studio e di divertimento: il bando Estate INPSieme prevede infatti che i soggiorni studio, siano essi in Italia o all’estero, hanno come scopo quello di potenziare le capacità linguistiche dello studente – e come tali, è obbligatoria la presenza di un corso di lingue – oppure anche altri obbiettivi, come quello del rinforzo delle capacità sportive, artistiche, tecniche e scientifiche dello studente che partecipa al bando Estate INPSieme.

Il Bando Estate INPSieme di quest’anno 2018 però ha anche delle significative novità. In primo luogo ci sono molte più borse di studio rispetto all’anno scorso, 920 in più, e questo permette una maggiore partecipazione.

Il contributo massimo è di mille euro, per soggiorni di due settimane, e 600, per quelli di una settimana. Inoltre c’è una nuova suddivisione delle fasce ISEE, che si può vedere direttamente dal bando ufficiale.

Ma chi partecipa al bando Estate INPSieme? Come si sa, possono partecipare i figli di dipendenti e di pensionati della Pubblica Amministrazione che sono iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali; i pensionati, che siano utenti della gestione dipendenti pubblici, ed infine gli iscritti alla Gestione Fondo IPOST.

A seconda della propria fascia di appartenenza all’ISEE si ottiene un contributo diverso, e comunque come si sa c’è un tetto massimo coperto dall’INPS oltre il quale la differenza va versata dal destinatario.

Chi partecipa ad Estate INPSieme?

  • Studenti che frequentino nell’a.s. 2017/18 la seconda, terza, quarta e quinta classe della scuola elementare o della scuola media.
  • Studenti che, nell’a.s. 2017/18, frequentano una qualunque classe della scuola secondaria (se disabili).

La domanda per il bando Estate INPSieme va presentata online, quindi esclusivamente per via telematica, sul sito INPS.

L’importo che l’INPS eroga di volta in volta dipende dall’ISEE della famiglia richiedente, più sopra abbiamo visto il tetto massimo per soggiorni studio di due settimane (all’estero) e di una (in Italia).

Se ci sono più richiedenti in una stessa famiglia è necessario presentare più volte la richiesta.

Inoltre, ovviamente, nel corso della richiesta bisogna anche presentare l’attestazione ISEE.