I parassiti intestinali nel cane: come riconoscerli e combatterli

I parassiti nel cane sono un problema abbastanza diffuso, che primo poi quasi tutti i proprietari dei nostri amici a quattro zampe si trovano a dover affrontare. I parassiti intestinali possono colpire sia i cuccioli che gli esemplari adulti, e si diffondono abbastanza velocemente. In genere un cane li contrae direttamente dal cibo infetto, soprattutto carne poco cotta, oppure dall’ambiente o a contatto con un animale infetto (ad esempio cacciando animali colpiti).

Bisogna porre molta attenzione a questa problematica, in quanto alcune tipologie di parassiti possono infestare anche l’uomo. Per la vostra salute e per quella del vostro amico a quattro zampe bisogna quindi conoscere cosa sono i parassiti intestinali, quali sono i sintomi tipici e quando rivolgersi velocemente ad un veterinario per una cura.

Non sempre i sintomi sono molto chiari, quindi occorre adottare un approccio preventivo e cercare di avere l’occhio allenato, per distinguere i segni di malessere dell’animale e portarlo immediatamente da un veterinario.

Quali sono i più noti parassiti del cane, quali sono i sintomi per riconoscerli velocemente e come affrontarli? Ecco qualche informazione utile che dovete conoscere.

I parassiti del cane: quali sono? Quali cause?

Fra i più comuni parassiti intestinali ci sono i nematodi e i cestodi.

Fra i nematodi possiamo distinguere gli ascaridi, che stanziano nell’intestino del cane dove si cibano del suo alimento, gli anchilostomi, che si trasmettono per via orale o cutanea e passano nel sistema circolatorio e poi all’intestino, e i tricocefali.

Fra i cestodi la tenia è sicuramente il verme più diffuso. Nota anche come verme piatto, in genere infesta il cane per via orale e rimane all’interno del suo intestino, cibandosi degli alimenti di cui si nutre il cane, e allungandosi continuamente.

In genere i vermi attaccano il cane per via aerea, per via cutanea oppure per via orale. Il cane può ingerire le larve semplicemente leccando per terra oppure predando un animale infetto, come un topo un uccello. Invece i cuccioli sono in genere colpiti per via placentare, ovvero se la loro madre è infetta. I sintomi del cane infetto da parassiti possono variare a seconda della tipologia di verme che li ha colpiti.

In generale sintomi comuni ad ogni infestazione di parassiti sono la perdita di peso, una generale debolezza del cane che non vuole più giocare e che sembra più depresso, diarrea acuta oppure cronica. L’infestazione da ascaridi causa anche gonfiore addominale, occlusione dell’intestino, vomito, polmonite disidratazione, febbre e problemi all’apparato respiratorio. I sintomi possono essere più o meno lievi e possono variare.

Cosa fare se il cane mostra i sintomi

Se il tuo cane comincia a manifestare uno o più di questi sintomi, effetto subito un controllo delle feci. In genere l’infestazione dei vermi bianchi è visibile a occhio nudo nelle feci. In ogni caso per poter avere la certezza dell’infestazione è necessario portare un campione di feci dal veterinario perché possa effettuare un esame mirato e capire che tipo di verme colpito il cane. Solo a questo punto possibile impostare una terapia.

È molto importante cercare di fare attenzione ai sintomi che il cane manifesta. A volte possono sembrare dei sintomi abbastanza generici, ma è sempre meglio effettuare un controllo delle feci perché l’infestazione di vermi potrebbe essere abbastanza silente. Effettuando controlli periodici si evita il rischio che il cane possa ammalarsi con conseguenze anche molto gravi.

Ricordate di acquistare farmaci veterinari online solo dietro la prescrizione del vostro veterinario, evitando il fai da te. Anche in questo campo è importante seguire le indicazioni del medico veterinario per impostare una terapia adatta e per seguire la posologia corretta.