Perché scegliere Roma per il tuo intervento di chirurgia estetica

tntpost_miglior-chirurgo-plastico-estetico_628x600

Al giorno d’oggi, chi pensa di migliorare il proprio aspetto con un intervento di chirurgia plastica non può non valutare le allettanti offerte che i paesi esteri offrono. Ma è davvero la decisione giusta? Recenti fatti di cronaca spingono a dire no nel modo più assoluto.

Inoltre, l’Italia può vantare dei chirurghi plastici di fama mondiale, come il dottor Botti, il dottor Gasparotti ed il professor Mario Dini, ognuno con un curriculum di altissimo livello e prestigio.

Trovare il miglior chirurgo plastico estetico per il tuo intervento in Italia non sarà quindi una missione impossibile, anzi.

Ma perché scegliere proprio Roma per un intervento di chirurgia estetica?

Ecco 4 ragioni:

1- Ampia selezione di studi medici

Quando si è alla ricerca del migliore chirurgo plastico estetico, si vuole certamente avere più di un parere e poter scegliere tra i più bravi professionisti del settore. È giusto e sensato, soprattutto quando si tratta della propria salute. Da questo punto di vista, la capitale d’Italia offre proprio questa opportunità. La presenza di moltissimi studi medici di prestigio fa sì che trovare il migliore chirurgo estetico a Roma per il tuo intervento possa essere più facile che trovarlo in provincia.

2- Medici di grande esperienza

A Roma si trovano alcuni dei più grandi e rinomati ospedali d’Italia, come il Policlinico Gemelli, strutture all’avanguardia per numerose terapie e tecniche, dove vengono spesso effettuati interventi complicati e di rilievo. Chi qui si è formato o lavora ha probabilmente avuto l’opportunità di presiedere a molte operazioni rispetto ad un piccolo centro da cui vengono dirottati i casi più complicati. Questo è un particolare importante, in quanto il numero di operazioni effettuate è una variabile molto importante nella scelta del miglior chirurgo estetico per il tuo caso.

“Spesso i pazienti si basano sul passaparola e sul sentito dire, o magari si fanno lusingare dallo studio elegante o dalla pubblicità sulle riviste patinate o sulla magica rete, o peggio dal prezzo sospettosamente conveniente. Piuttosto controllate il curriculum, l’aggiornamento e l’appartenenza a una società specialistica” ha dichiarato in un’intervista il presidente AICPE, ovvero l’Associazione Italiana di Chirurgia Plastica Estetica.

3 – Facilmente raggiungibile

“Tutte le strade portano a Roma” dice il detto, ed è proprio così. Alitalia ha la sua base a Fiumicino e i suoi aerei collegano moltissime città d’Italia, soprattutto al sud, in meno di 2 ore. La stessa cosa vale per le ferrovie, Roma Termini è un punto di snodo importante per Trenitalia, adesso collegata anche dai TAV, i treni ad alta velocità.

4- Grande scelta di hotel e alloggi

Roma riceve moltissimi visitatori da tutto il mondo e per questo è ben pronta ad accoglierli con una varietà di sistemazioni per tutti i gusti e per tutte le tasche. Qui si trovano hotel, foresterie, case vacanze, appartamenti in affitto e Bed & Breakfast dove i tuoi parenti ed accompagnatori potranno soggiornare e dove potrai rimanere per il periodo post-operatorio.

Se ti sei convinta che Roma sia il posto migliore dove operarsi, sicuramente la tua prossima domanda sarà: Qual è il migliore chirurgo estetico a Roma? Non c’è una risposta unica, molto dipende dal tipo di intervento che si vuole fare e dalle proprie esigenze. E questo vale per le donne ma anche per gli uomini, sempre desiderosi di piacere di piacersi.

Ad esempio, il Dottor Marco Gasparotti, che qui opera, è uno tra i più bravi per quanto riguarda la liposuzione, avendo studiato per molti anni nuove tecniche, con permanenze anche all’estero.

Mentre il Professor Mario Dini è il miglior chirurgo estetico a Roma per quanto riguarda la mastoplastica e la rinoplastica, dopo molti anni di formazione nella chirurgia ricostruttiva.

Per un intervento di blefaroplastica invece, un altro stimato professionista che ha uno studio a Roma è anche il Dottor Giacomo Urtis, specialista in questo tipo di operazioni.