Mobilità sostenibile per disabili e anziani: le migliori soluzioni

La mobilità sostenibile per disabili e anziani permette a tali categorie protette di ridurre la difficoltà motoria nel corso della propria vita quotidiana. Ecco alcune delle migliori soluzioni per evitare ogni genere di problema pratico e permettere ad ogni individuo di spostarsi in tutta tranquillità e con risultati soddisfacenti.

Scooter elettrici

La prima soluzione che permette ai disabili e anziani di mantenere la loro piena mobilità è senz’altro rappresentata dagli innovativi scooter elettrici. Questi mezzi di trasporto si contraddistinguono per comfort e maneggevolezza e offrono un alto grado di autonomia a chi ha serie difficoltà negli spostamenti.

Per quanto riguarda le tipologie di scooter, c’è solo l’imbarazzo della scelta: modelli a tre o a quattro ruote, oppure soluzioni pratiche come gli scooter pieghevoli. Ad ogni modo, è bene precisare che questi mezzi elettrici non possono essere assicurati perché non dotati di alcuna targa o libretto di circolazione. Quindi nel concreto possono essere assimilati ad una sorta di bicicletta, nonostante siano capaci di fornire alcune funzionalità davvero tutte da considerare. Per chi desidera approfondire l’argomento, esistono tanti contenitori web dedicati che recensiscono i modelli di scooter elettrici più interessanti da acquistare.

Automobili elettriche

Un altro mezzo utilizzato per la mobilità sostenibile di disabili e anziani è sicuramente rappresentato dalle automobili elettriche. Il primo motivo per entrare in possesso di vetture del genere è costituito dalla possibilità di accedere ad un’IVA agevolata del 4%, rispetto al 22% applicato in maniera generale.

Il settore delle auto per disabili e anziani è davvero molto variegato e contempla una lunga serie di opportunità. È infatti possibile adattare il mezzo di trasporto a seconda del tipo di disabilità o di problema motorio della persona che deve guidarlo. Ciascuna modifica deve essere finalizzata ad un progetto ben preciso, che aiuti ciascuna persona a svolgere tutte le funzionalità richieste senza particolari criticità.

In ogni caso, per accedere ai vantaggi economici è necessario ottenere il nulla osta da parte della Commissione medica di competenza, con la prospettiva di avere diritto alla detrazione Irpef al 19% sulle spese relative all’acquisto e sull’adattamento del veicolo. In questo modo, mettersi alla guida di una vettura nonostante limitate capacità motorie può diventare estremamente semplice e soddisfacente anche sotto l’aspetto puramente economico.

Biciclette e carrozzine

Le biciclette e i tandem, ovviamente elettrici, rappresentano una terza alternativa da valutare. Anche in questo settore, l’opportunità di scelta è estremamente variegata grazie alla produzione di diversi modelli appositi, ciascuno dei quali presenta una serie di caratteristiche specifiche in grado di adattarsi alla situazione di ogni soggetto.

Per esempio, un triciclo pieghevole può essere un’ottima scelta anche perché occupa ben poco spazio, oltre a garantire un livello di sicurezza adeguato. In alternativa, le moderne carrozzine Freewheel si adattano al meglio ad ogni situazione, così come la Tribike con pedalata assistita può garantire a sua volta un ausilio tutto da apprezzare.

L’importanza di un buon sollevatore

Se si ha a che fare con persone costrette a muoversi su carrozzina, bisogna trovare il metodo giusto per consentire alle stesse di affrontare la situazione senza particolari patemi. Ed ecco che i sollevatori per disabili e anziani possono giocare un ruolo fondamentale, consentendo alle persone con difficoltà motorie di salire a bordo e circolare in tutta serenità. Un accorgimento di questo tipo diventa necessario quando i mezzi di trasporto sostenibili non sono sufficienti. In ogni caso, ciò che conta è trovare il sistema giusto per consentire ad anziani e disabili di acquisire la piena mobilità nonostante problemi oggettivi. Con i corretti accorgimenti tecnici, è possibile conseguire risultati davvero soddisfacenti sotto ogni punto di vista.