Come scegliere gli scarponi da sci

scarponi-da-sci_800x600

La scelta degli scarponi da sci deve essere fatta in modo molto accurato, ed il motivo è semplice: devono calzare perfettamente rispetto alla forma e alla grandezza del piede, per non dare fastidio quando si sta sciando. I due fattori da prendere in considerazione, quando si vogliono scegliere gli scarponi da sci, sono quelli del comfort che si prova indossandoli e delle performance che è possibile ottenere col loro utilizzo.

Non è semplice trovare un paio di scarponi perfetti in tutto e per tutto, se pensiamo che i piedi non sono del tutto simmetrici: quindi bisogna evitare l’errore di farsi trascinare dal prezzo, o dalla marca, o dal tipo di modello, perché la scelta deve essere effettuata con cura.

Uno scarpone perfetto si sceglie, logicamente, sulla base della dimensione del piede, ma anche del volume. A parità di lunghezza e volume, è il secondo quello più importante per adattarsi alla forma del piede, senza stringere sul tallone o sulla pianta. Non fatevi mai convincere all’acquisto di un paio di scarponi da sci che non vi calzano alla perfezione: il più piccolo disagio che provate nel negozio, quando li state indossando, potrebbe trasformare la vostra giornata sulla neve in un incubo. Non solo: attenzione agli acquisti online, raccomandabili solamente se state acquistando un prodotto perfettamente uguale ad uno che avete già provato.

Va da sé che durante la prova bisogna indossare gli stessi calzini che si usano quando si scia, in modo da evitare delle perdite di millimetri preziosi in sede di valutazione. Non fate mai l’errore di acquistare un paio di scarponi di taglia più grande confidando nella possibilità di indossare calzini più spessi.

La regola generale nel provarsi gli scarponi da sci è quella per cui se siete dritti con gli scarponi ai piedi, le dita devono sfiorare la punta dello scarpone; se flettete le ginocchia, invece, le dita non devono poter raggiungere la punta.

Bisognerebbe tenere indosso almeno mezz’ora gli scarponi nel negozio, per valutare de calzano bene, possibilmente camminando nel frattempo.

Il consiglio migliore che possiamo dare per provare gli scarponi da sci in negozio è di optare per quelli con scarpetta termoformabile: la scarpetta viene riscaldata con un’attrezzatura apposita direttamente nel negozio, poi si inserisce il piede e durante il raffreddamento, la scarpetta prende la forma e misura giusta dello sciatore. Si tratta di una soluzione eccellente per diminuire al massimo il pericolo di dolori e di disagi quando si scia.

Quando si inserisce il piede nello scarpone, bisogna chiudere i ganci al primo livello. Se quello più stretto scatta senza alcuna difficoltà, chiedetevi se si tratta o meno del prodotto giusto: il piede, quando si scia, ha un volume leggermente ridotto a causa del freddo. Le statistiche dicono che lo scarpone perde il 10% del suo volume durante le prime tre sciate. Dovete sempre controllare che il tallone non si sollevi neppure quando state leggermente in flessione.

Altro punto fondamentale è la parte anteriore del piede, i metatarsi non devono muoversi quando indossate gli scarponi da sci.