Crescita dei molari permanenti nei bambini: sintomi principali

sintomi nascita molari nei bambini

Come riconoscere i disturbi derivanti della crescita dei denti permanenti nei bimbi? Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo

Nell’uomo ci sono due tipi di dentizione, quella primaria (i denti da latte) e quella secondaria (permanente). I primi sono in totale 20 (10 nell’arcata inferiore e 10 in quella superiore) ed hanno la caratteristica di essere temporanei. La seconda dentizione è invece quella definitiva e può essere così suddivisa:

  • gli incisivi centrali inferiori e superiori che compaiono dai sei agli 8 anni circa;
  • gli incisivi laterali inferiori e superiori che compaiono dai 7 ai 9 anni circa;
  • i primi premolari superiori ed inferiori che indicativamente nascono tra i 9 e gli 11 anni;
  • i secondi premolari superiori ed inferiori che indicativamente nascono tra i10 ed i 12 anni;
  • i primi molari superiori ed inferiori che compaiono indicativamente dai 5 ai 7 anni di vita;
  • i secondi molari superiori ed inferiori che compaiono indicativamente dagli 11 ai 13 anni di vita;
  • i terzi molari (più comunemente chiamati denti che giudizio) che nascono dai 16 ai 25 anni ma, possono anche non spuntare per tutta la vita o non essere per nulla presenti nella dentatura di certi individui

Il passaggio tra le due dentizioni è decretata dalla comparsa dei primi molari permanenti (2 nell’arcata inferiore e due in quella superiore). A seguito della nascita di questi denti i 20 da latte saranno gradualmente sostituiti dai 20 denti permanenti anteriori ed i nuovi molari.

Ti stai chiedendo quali sono i sintomi della crescita dei molari permanenti nei bambini e come fare a riconoscerli per sapere come comportarti quando accadrà a tuo figlio? Di seguito le risposte che cerchi.

In genere, dopo che il bimbo perde il dente da latte, rimane con un buchino dal quale esce un po’ di sangue. La ferita si rimarginerà nel giro di pochi giorni ed in poco tempo comparirà un nuovo dente, più grande e robusto del precedente. A volte può capitare che il nuovo dente si veda già subito dopo la caduta di quello da latte.

I sintomi sono poco piacevoli e quelli più comuni possono essere così raggruppati:

  • elevata irritabilità;
  • insonnia;
  • mancanza di appetito;
  • leggera febbre;

questi sintomi provocano dolore e fastidio, direttamente collegati alla perforazione della gengiva da parte dei nuovi denti che stanno spuntando. Anche se si tratta di un normale processo fisiologico, talvolta provoca un’accelerazione del metabolismo e il bisogno più frequente di andare in bagno.

Il consiglio per aiutarli a superare questa fase è di procurare loro delle gomme da masticare (ovviamente senza zucchero). Masticarle donerà loro una sensazione di sollievo, oltre che stimolare la circolazione del sangue nei vasi sanguinei.