Come illuminare la casa con i led

illuminare-casa-con-il-led

Illuminare la casa a led è una delle nuove tendenze dell’arredamento negli ultimi anni: il led, da illuminazione considerata incolore e senza “anima”, è tornato alla ribalta e si è dimostrato flessibile, moderno ed in grado di sposarsi ad ogni tipo di arredo. Non è neppure vero che l’illuminazione a led sia troppo costosa e non adatta a tutte le tasche: infatti spesso l’acquisto online di pannelli a led permette di risparmiare anche molto rispetto ai negozi tradizionali.
La grandissima varietà cromatica dell’illuminazione a led, che va dal bianco tradizionale al rosso, al verde ed al blu, permette di personalizzare al massimo la casa e di creare degli affascinanti punti luce che valorizzano bene gli ambienti, in tutte le ore del giorno.
La tecnologia Led, acronimo di Light-Emitting Diodes, è una alternativa a quella tradizionale e rappresenta una nuova frontiera dell’illuminazione, efficiente, duratura e sostenibile. La luce led, che emette fasci luminosi privi di infrarossi ed ultravioletti, ha dalla sua parte caratteristiche come la durata, la sostenibilità, il risparmio energetico ed economico e l’efficienza luminosa. Un investimento a led permette di avere l’illuminazione garantita per un lasso di tempo che va da tre a dieci anni. Oltre al risparmio energetico ed economico, però, come dicevamo l’illuminazione a Led è davvero di tendenza negli ultimi anni e sempre più persone scelgono di arredare la loro casa usando questa tecnologia.

Illuminare la casa coi led

Sono davvero numerose le soluzioni a led disponibili per illuminare la casa in modo eclettico, originale e anti-convenzionale.
Per esempio vanno molto di moda le applique da parete a led, che sono discreti sistemi di illuminazione pensati soprattutto per i luoghi di passaggio – come il corridoio – ma anche per l’illuminazione serale nella cucina, nel soggiorno o nelle stanze.
Invece per l’ambiente molto grande, una buona soluzione a led sono le sospensioni o i lampadari, o anche le plafoniere. Per soggiorni e stanze è possibile optare per le abat-jour con dimore e le piantane, che possono regalare un’atmosfera soffusa ed elegante all’ambiente, ma con le quali è possibile anche regolare l’intensità dell’illuminazione a seconda della necessità.
Per la sala da pranzo, che ha bisogno di una buona luminosità, in genere si usa un semplice lampadario sul tavolo, con luce neutra.
Nelle zone dell’ingresso e dei corridoi è anche possibile optare per le luci ad incasso, che valorizzano l’arredamento e lo stile minimale. Inoltre è possibile distribuire, in questo modo, i punti luce in tutta la stanza, creando un ambiente altamente personalizzato. A seconda della quantità di luce che serve è possibile optare per più faretti led ad incasso o esposti, che fungono anche da arredamento. Arredare con la luce, quindi, non è più un’utopia grazie alla presenza dell’illuminazione led per la casa.
Dal punto di vista estetico, funzionale e pratico quindi le luci a led in casa sono un’ottima soluzione e non stupisce che sempre più persone le affianchino ai lampadari tradizionali o addirittura usino solo i led per illuminare la casa.

Arredare l’esterno con i led

Il led è una soluzione eccellente per illuminare la casa, ma anche per gli esterni. Anzi, proprio la struttura del led li rende ideali per illuminare gli esterni, le piante, il contorno piscina o il vialetto del giardino, in modo da rendere anche l’esterno una zona sicura ed elegante, esteticamente piacevole.
Le lanterne led per esterni sono pensate per resistere alle intemperie, ed è possibile anche optare per lampioncini o per applique esterne da parete in varie forme e design, oltre che per i led da incasso da giardino, molto suggestivi.